ELETTRA MARCONI

Venerdì, 29 Giugno 2012.

da Riva di Traiano a Isola del Giglio

Posso definire Elettra Marconi un'amica. Era il 2001 quando abbiamo fatto insieme la prima veleggiata in Egeo su Jancris. Da allora siamo sempre rimasti in contatto ed in molte occasioni abbiamo trascorso insieme, con Nicoletta e la fedele Trudy, giornate di mare serene e veleggiate memorabili.
Quando l'idea del "giro per la vita" si andava concretizzando, ho pensato a lei.

La visione di un futuro migliore che a mio avviso potrà essere realizzato soltanto se utilizzeremo le moderne tecnologie che già disponiamo, è perfettamente in sintonia con  la presenza della figlia del grande Guglielmo Marconi.
Non ho quindi potuto fare a meno di chiederle di essere la madrina dell'evento, e lei ha accettato con il solito entusiasmo. Suo padre, grazie all'invenzione della radio, ha camvbiato la vita di tutti noi ed ha contribuito a farci vivere meglio. Grazie alla sua invenzione ha aperto nuovi orizzonti ed è iniziato la spirale positiva che chiamiamo progresso e che permette alla società di fare passi avanti concreti.
Ecco, noi abbiamo bisogno di un nuovo progresso che ci permetta di farci vivere meglio e consumare meno per lasciare alle prossime generazioni un pianeta che sia vivibile e che abbia ancora delle risorse.
Abbiamo bisogno di una nuova consapevolezza e guardare l'attuale società da una diversa prospettiva. I famosi punti di vista che sono il perno di questo giro d'Italia. La terra vista dal mare, in questo caso, potrebbe essere la strada giusta, ed iniziare un nuovo percorso trasferendo a terra gli stili di vita del mare. Il mare dove tutti noi cerchiamo  armonia e rifugio e che abbiamo imparato a tenere pulito e rispettare con una sensibilità che qualche decennio fà era inimmaginabile.
Adesso Elettra si imbarca con noi per l'ennesima veleggiata insieme, andiamo verso l'Isola del Giglio, non sulla mia barca ma sulla Sly 42 Fun che utilizziamo per il Giro per la vita.
Ciao
Alfredo

Commenti (0)

Lascia un commento

Effettua l'accesso per lasciare un commento.

In collaborazione con: