ROTTA AD OVEST

Mercoledì, 30 Maggio 2012.

da Otranto a Crotone

Dopo quasi un mese di navigazione con la prua della Sly rivolta verso sud est, una volta doppiato Capo d'Otranto abbiamo modificato la rotta ed abbiamo iniziato a girare intorno al tacco d'Italia. Santa Meria di Leuca è anticipata da una scogliera suggestiva, ricca di grotte enormi ed inquietanti.

Un bianco ed alto faro segnala l'estremo lembi di terra italiana ad orienter e sorveglia l'ingresso del porto turistico dove facciamo una tappa tecnica prima di riprendere la navigazione verso Crotone. Il Mediterraneo accecante come solo la tarda primavera riesce a sfoggiare ci abbraccia metre facciamo vela su un mare blu intenso e trasparente. Un gruppo di strenelle ci addocchia e saltando sulle onde ci viene incontro festante. Questi piccoli ed agili delfini argentei si piazzano a prua e si divertono a ricamare evoluzioni sull'acqua sfiorando lo scafo. Che emozione ad ogni incontro regalano i delfini, che gioia positiva emanano sebbene li abbiamo osservati ed incontrati miglialia di volte in giro per il mondo. Poco dopo aver superato la metà del viaggio, il vento cala inesorabilmente ed il motore interviene per portarci a destino. Il mere diventa una lastra di vetro colorecobalto, mentre immagino più a sud la costa africanasenza nessuna terra a dividerci. Il profumo della macchia diventa percebile qualche miglio prima dell'arivo. Ecco una nuova regione da conoscere meglio, nuovi amici da conoscere e vecchi da riabbracciare. In fin dei conti il senso del viaggiare è questo.
Ciao
Alfredo

Commenti (1)

  • Mario Marotta

    Mario Marotta

    03 Giugno 2012 at 12:33 |
    Vi aspettiamo a Riva di Traiano!!!

Lascia un commento

Effettua l'accesso per lasciare un commento.

In collaborazione con: